2 novembre - Santa Marina Filandari

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

2 novembre

Anno 2013 > Novembre

Il giorno successivo, in cui si ricordano i defunti, non é festivo ma é senza dubbio una giornata molto sentita dalla popolazione italiana, che viaggia spesso verso i propri luoghi di origine per portare fiori e lumini ai propri parenti ed amici scomparsi.
Il culto dei morti è antichissimo; lo festeggiavano già durante l'impero romano, e la ricorrenza durava tutta l'ultima settimana di febbraio, mese considerato "purificatore". Era tradizione cospargere le tombe di fave nere, oppure regalare questi legumi anche ai poveri, che li mangiavano crudi (per distinguersi dai ceti benestanti che avevano il diritto di cucinarli). Le fave, infatti, rappresentavano le lacrime dei defunti e, sempre secondo la leggenda, questi riti servivano ad implorare la pace ai morti.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu